le relaz. orizz

LE RELAZIONI PERICOLOSE

conto aperto tra la marchesa di Merteuil e il visconte di Valmont ovvero lettere raccolte tra un gruppo di persone e pubblicate a scopo di istruirne alcune altre

martedì 5 dicembre, ore 21.00 - Turno A
mercoledì 6 dicembre, ore 21.00 - Turno B
giovedì 7 dicembre, ore 21.00 - Turno C


dal romanzo omonimo di Choderlos de Laclos
progetto, elaborazione drammaturgica e interpretazione Elena Bucci e Marco Sgrosso
e con Gaetano Colella
regia Elena Bucci, con la collaborazione di Marco Sgrosso
Centro Teatrale Bresciano, collaborazione artistica Le Belle Bandiere
foto ®Marco_Caselli_Nirmal

Elena Bucci, attrice che si è aggiudicata tutti i premi più prestigiosi, dal Premio Ubu al Premio Duse, il più importante riconoscimento italiano per un’artista di teatro, porta in scena con Marco Sgrosso un’intensa, raffinata e coinvolgente riduzione del celebre romanzo epistolare di Laclos, calandosi nei ruoli opposti della Marchesa de Merteuil e della Presidentessa de Tourvel. Nei panni della Marchesa, intreccia un crudele carteggio col suo amante, il visconte di Valmont e guida la regia di un crudele gioco di seduzione di giovani donne caste e fedeli, tra le quali la Presidentessa rappresenta la preda del momento. Tanto la prima è lucidamente spietata nel suo gioco perverso volto a sporcare la purezza di vergini ingenue, tanto la seconda è devota e onesta, seppur tormentata dalla sua passione adulterina. Due figure femminili antitetiche, accomunate solo dalla disperazione nell’atto finale che le vede entrambe sconfitte. Al loro fianco in questa rilettura scenica si muove il narratore Choderlos de Laclos (Gaetano Colella) che osserva con occhio disincantato i suoi personaggi, presta la voce alle figure di Cécile, Danceny, M.me de Volanges e M.me de Rosemonde. L’attualità di questo testo, ambientato in un lontano Settecento libertino e immorale, non è il machiavellismo cinico delle strategie di conquista sessuale di una nobiltà annoiata e capricciosa, ma è la lettura universale del confine tra umano e inumano nelle relazioni che intrecciano gli individui, quando il desiderio di possesso, di sopraffazione dell’altro e di vanità prevalgono sull’autenticità dei sentimenti. 
 


Biglietti

Platea A    € 25
Platea B    € 23
Galleria      € 21
Ridotti PlateaB e Galleria             € 20
Giovani under 29 con Cultcard    € 15


shopping
ACQUISTA BIGLIETTO ONLINE

05 Dic - 07 Dic alle 21:00