INGMAR

mercoledì 28 marzo, ore 21.00

lettura scenica dedicata a Ingmar Bergman su testo di Davide Brullo
con Silvio Castiglioni e Daniela Giovanetti
canto Norina Angelini
immagini Massimo Salvucci

Produzione Celesterosa, con il contributo di Regione Emilia-Romagna, in collaborazione con Comune di Cattolica

Le confessioni di Ingmar Bergman. Il geniale regista svedese si rivela, con brutalità e parole definitive, senza cercare assoluzioni né sperare in condanne, all'ultima moglie, Ingrid von Rosen.
Racconta, con una cavalcata di parole, con una sassata di verbi, il rapporto con il padre e quello padronale con le sue attrici-amanti. E svela le sue perversioni più recondite, in attesa di toccare la certezza dell'innocenza.
A combatterlo, la moglie, Ingrid, che con feroce tenacia conosce e sopporta le nevrosi di Ingmar, le ha assunte su di sé e ridotte al bramito di un bimbo.
Perché Ingrid ama Ingmar di un amore senza confini.
Il testo è un viaggio nella mente del genio della cinematografia mondiale a 100 anni dalla nascita (nel 2018) e a 10 anni dalla morte (nel 2017). Un testo del tutto inedito e originale, ispirato lontanamente ai Tre diari che, attraverso la scrittura di Ingmar Bergman, Ingrid von Rosen e la figlia Maria von Rosen, raccontano il precipizio della malattia di Ingrid e la sua morte. 

In scena, Silvio Castiglioni, attore che da sempre maneggia materiali “letterari” e non canonici (ricordiamo i lavori dentro Nino Pedretti, Raffaello Baldini, Osip Mandel'stam, Andrea Zanzotto, Silvio D'Arzo), sarà Ingmar Bergman. A Daniela Giovanetti, attrice d’ispirazione “classica” (particolari le sue prove in Re Lear, Eumenidi, Baccanti e Agamennone; per lei Claudio Magris ha scritto l'atto unico, Lei dunque capirà) la parte di Ingrid von Rosen. 

Norina Angelini, pianista e cantante, interprete di musica classica e contemporanea con un vastissimo repertorio, si accompagnerà al pianoforte in alcuni Lieder e motivi popolari. 

Massimo Salvucci, videomaker indipendente e appassionato collezionista d’immagini, monterà per l’occasione un’originale sequenza video dalla sterminata produzione del regista svedese.


Biglietti

Ingresso unico €10 posto numerato


 

RASSEGNA CINEMATOGRAFICA BERGMAN 100 - Un secolo di inquietudine

In occasione del centenario della nascita di Ingmar Bergman la Cineteca organizza una rassegna cinematorafica ad ingresso libero.

martedì 6 marzo ore 21
PERSONA (Persona)
di Ingmar Bergman, Svezia 1966 (85')

Introduce Angelo Battistini

martedì 13 marzo ore 21
IL POSTO DELLE FRAGOLE (Smultronstället)
di Ingmar Bergman, Svezia 1958 (91')
Introduce 
Marco Bertozzi

martedì 20 marzo ore 21
FANNY E ALEXANDER (Fanny och Alexander)
di Ingmar Bergman, Svezia, Francia 1982 (188')

 

Cineteca, ore 21 - ingresso libero

28 Mar alle 21:00