COPENHAGEN

domenica 28 gennaio, ore 21.00 - Turno A
lunedì 29 gennaio, ore 21.00 - Turno B
martedì 30 gennaio, ore 21.00 - Turno C

di Michael Frayn
con Umberto Orsini, Massimo Popolizio
e con Giuliana Lojodice
regia Mauro Avogadro
Compagnia Umberto Orsini e Teatro di Roma – Teatro Nazionale
in collaborazione con CSS Teatro Stabile di Innovazione- si ringrazia Emilia Romagna Teatro Fondazione
foto Marco Caselli


A diciotto anni dalla sua prima rappresentazione torna in scena uno spettacolo diventato un classico del teatro contemporaneo, grazie a tre interpreti del calibro di Umberto Orsini, Massimo Popolizio e Giuliana Lojodice. In un luogo che ricorda un'aula di fisica si incontrano gli scienziati Niels Bohr (Orsini) e Werner Heisenberg (Popolizio), entrambi considerati i padri della meccanica quantistica, premiati dal Nobel. Insieme alla moglie di Bohr, Margrethe (Lojodice) i due colleghi, amici di lunga data, tentano di comprendere che cosa avvenne nel lontano 1941 a Copenaghen, quando in piena occupazione nazista Heisenberg fece improvvisamente visita al suo maestro Bohr e perché da allora interruppero ogni contatto. Gli eventi collegati alla guerra li avrebbero poi schierati su posizioni diametralmente opposte: Heisenberg, tedesco, rimase al servizio del Terzo Reich, dirigendo il programma di sviluppo nucleare per la produzione di armi chimiche, mentre Bohr, danese di madre ebrea - e per questo perseguitato dal nazismo - collaborerà al programma nucleare sviluppato dagli Alleati negli Usa (Progetto Manhattan), da cui nascerà la prima bomba atomica all’uranio che il 6 agosto 1945 provocherà la catastrofe di Hiroshima. Che cosa si dissero esattamente quel giorno del 1941 i due fisici? Copenhagen, lavoro teatrale del drammaturgo inglese Frayn ispirato ad un fatto storico su cui si è molto dibattuto rispetto alle responsabilità professionali di Heinseberg e di Bohr, coinvolge lo spettatore in un’intensa riflessione su un tema sempre attuale e delicato: qual è il confine tra progresso scientifico ed etica?


La compagnia incontra il pubblico
lunedì 29 gennaio alle ore 17.30
nel Ridotto del Teatro Novelli


Biglietti

Platea A    € 25
Platea B    € 23
Galleria      € 21
Ridotti PlateaB e Galleria             € 20
Giovani under 29 con Cultcard    € 15


shopping
ACQUISTA BIGLIETTO ONLINE

28 Gen - 30 Gen alle 21:00